Widget Image
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna

Sorry, no posts matched your criteria.

Secondo un sondaggio di LivePerson per i giovani lo smartphone è il nuovo portafoglio

Dovendo scegliere se lasciare a casa lo smartphone o il portafoglio, la maggior parte dei consumatori più giovani a livello globale (61,8%) preferisce fare a meno di quest’ultimo. Lo dice un’analisi di LivePerson, azienda specializzata nello sviluppo di soluzioni di conversational commerce, che ha ccondotto un sondaggio online tra i giovani consumatori di Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania, Giappone e Australia.

Il sondaggio ha visto intervistare 3.200 giovani tra i 18 e i 34 anni, classificati come Gen Z (persone tra i 18 e i 24 anni) e Millennial (tra i 25 e i 34 anni) e 1.016 persone negli Stati Uniti con più di 35 anni sui temi dei loro comportamenti digitali, le abitudini e le preferenze, opinioni su smartphone ed etiquette digitale.

Dalle risposte ottenute in tutti i 6 paesi risulta evidente che il telefono è una priorità di Millennial e Gen Z, ma con alcune differenze: i giovani del Regno Unito sono i più disposti (quasi il 77%) a uscire di casa con il telefono ma senza portafoglio, mentre i tedeschi sono più equamente ripartiti (51% per il telefono e 49% per il portafoglio). Negli Stati Uniti, la diversità riguarda le linee generazionali, con il 57% della popolazione giovane che dà priorità al telefono rispetto al portafoglio, mentre quasi il 72% degli over 35 sceglie il portafoglio rispetto al telefono.

Attraverso lo smartphone avviene la maggior parte delle interazioni e relazioni personali e per i giovani  (18-34 anni) il digital è diventato predominante: il 65% dei giovani, infatti, oggi comunica più in maniera digitale che di persona. Tale dato è più alto negli Stati Uniti (73,3%) e nel Regno Unito (74,4%). La Germania è l’unico paese in controtendenza: il 50,1% dei giovani è per la comunicazione di persona, il 49,9% per quella digitale.

Inoltre, il 70,1% dei Gen Z e dei Millennial di tutto il mondo dorme con il telefono a portata di mano e il 52,2%, quando si sveglia durante la notte, per prima cosa cerca il telefono.

Dal sondaggio emerge anche che i consumatori più giovani preferiscono automatizzare le operazioni semplici – come la prenotazione di un hotel (65,8%), il check-in di un albergo o di un volo (55,7%) piuttosto che parlare con una persona – mentre desiderano ancora comunicare con una persona per eseguire compiti più complessi, come ad esempio effettuare un ordine al ristorante (73,8%), spedire un pacco (61,4%) e ritirare una prescrizione (72,5%).

Lascia un commento