Widget Image
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna

Sorry, no posts matched your criteria.

Jakala ed Hej! insieme per i conversational contest

PARTNERSHIP

Dall’unione dell’esperienza nella gestione strategica, analitica, digitale e tecnologica di Jakala  con il know-how in ambito di conversational marketing di Hej! è stato sviluppato un servizio che punta ad acquisire e coinvolgere nuovi clienti, incrementandone la loyalty attraverso contest che sfruttano le potenzialità della conversazione.

L’integrazione tra la piattaforma di conversational marketing di Hej! e l’engagement cloud di Jakala permetterà di gestire i concorsi e la comunicazione con gli utenti sfruttando le app di messaggistica e altre interfacce di comunicazione, come smart speaker e landing page conversazionali.

Gli utenti potranno prendere parte al concorso direttamente conversando in chat o a voce con il brand. Si potrà scegliere fra diverse meccaniche concorsuali di vincita, tra cui instant win, rush & win e lottery. La piattaforma consentirà di scegliere tra un portfolio di premi fisici, digitali ed esperienziali, in modo da andare incontro alle preferenze di ogni consumatore, e ai contest conversazionali si potranno collegare tutti gli altri asset dell’operazione concorsuale come per esempio landing page create ad hoc per l’iniziativa o minisiti.

“Con i conversational contest, l’engagement trova nuove forme d’interazione, come quella conversazionale, che consente di aggiungere un nuovo canale ai brand owned media, rendendo il consumer onboarding più facile e l’interazione più efficace”, dichiara Alessandro Maggio, chief of marketing & digital in Jakala. Per Stefano Argiolas, ceo di Hej!, “La messaggistica si è imposta in modo quasi naturale come strumento di connessione tra le persone che vogliono restare in contatto con i brand. Presidiare i canali di messaggistica diventa quindi di fondamentale importanza per le aziende che, grazie alla conversazione, possono coinvolgere e ingaggiare gli utenti in maniera più semplice e diretta, raggiungendoli sulle piattaforme che utilizzano di più”.

Lascia un commento